cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » Senza categoria
Regola la dimensione del carattere: A A

Ancora un suicidio per aver perso il lavoro

Autore: . Data: venerdì, 3 maggio 2013Commenti (0)

suicidio lavoroNon si ferma la tragedia di chi finito sul lastrico si toglie la vita. Ed oltre gli annunci non si fa nulla per sostenere chi non ha risorse per vivere.

Ieri un uomo di 62 anni si è ucciso dopo aver perso il lavoro a Matinella di Albanella, nel salernitano.

La vittima di questa tragedia era un muratore che un anno fa si era visto licenziare in tronco. Così ieri travolto dalle difficoltà ha deciso di suicidarsi impiccandosi ad una trave del soffitto della sua abitazione. A scoprire il corpo sono stati i familiari.

In Italia non riuscire a trovare lavoro può voler dire morire.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008