cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca
Regola la dimensione del carattere: A A

Sicurezza, campagna “Asbestus free” in 14 piazze

Autore: . Data: giovedì, 25 aprile 2013Commenti (0)

amiantoA pochi mesi dalla presentazione ufficiale avvenuta lo scorso 13 dicembre in Senato, i firmatari del protocollo ”Liberi dall’Amianto” - Fondazione Anmil “Sosteniamoli Subito”, Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Afeva (Associazione Familiari e Vittime Amianto) e Aiea (Associazione Italiana Esposti all’Amianto) – scendono in piazza per promuovere la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Asbestus Free” in occasione della Giornata mondiale dedicata alla sicurezza sul lavoro e alle vittime dell’amianto che si celebra il 28 aprile.

A tale fine, i partner hanno individuato alcune città che, più di altre, convivono con le problematiche legate all’esposizione, all’utilizzo e allo smaltimento dell’amianto e che registrano un alto numero di vittime: Casale Monferrato (Al), Broni (Pv), Monfalcone (Go), La Spezia, Ravenna, Ferrara, Padova, Matera, Pisa, Civitavecchia (Rm), Bari, Taranto, Nuoro e Siracusa.

L’obiettivo è quello di promuovere e divulgare l’iniziativa sull’intero territorio nazionale iniziando da queste prime 14 città e portare direttamente tra la gente e, soprattutto, tra i più giovani una tematica complessa, delicata e purtroppo ancora poco nota che riguarda ormai tutta la popolazione, e non soltanto i lavoratori.

Le iniziative si terranno tra il 28 aprile e la fine del mese di maggio: grazie al protocollo firmato, per la prima volta, le associazioni delle vittime dell’amianto e i maggiori sindacati si sono “alleati” per promuovere l’informazione e la sensibilizzazione sui rischi da amianto e a sostegno della ricerca per la prevenzione e la cura delle malattie asbesto-correlate.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008