cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » esteri, vivere
Regola la dimensione del carattere: A A

Vigilanza aerea per difendere i rinoceronti

Autore: . Data: giovedì, 6 dicembre 2012Commenti (0)

Nel meraviglioso Kruger National Park in Sudafrica si dovrà ricorrere a mezzi estremi per combattere i bracconieri che uccidono i pachidermi a causa di barbare credenze.

Di fronte a un picco vertiginoso del numero dei rinoceronti uccisi dai bracconieri, i funzionari del parco annunciato che le attività di sorveglianza e difesa degli animali in pericolo saranno effettuate d’ora in avanti anche per vie aeree.

Il parco celebre in tutto il mondo per essere la più grande riserva naturale del Sudafrica si estende in un’area di circa ventimila chilometri quadrati.

Il velivolo anti-bracconaggio, dotato di strumenti di rilevamento molto sofisticati è stato donato al South African National Parks (SANParks) dalla Ichikowitz Family Foundation, il cui presidente gestisce la Paramount Group, la più grande società aerospaziale di difesa privata in Africa.

Le apparecchiature a bordo dell’aereo riducono anche la possibilità di nascondersi dei bracconieri.

Un report della rete Traffic ha reso noto che esiste un traffico illegale senza precedenti tra Sudafrica e Vietnam: da 13 rinoceronti coinvolti nel 2007 a 448 nel 2011, quasi 2 rinoceronti al giorno colpiti dall’inizio del 2012. Da gennaio arrestate 171 persone, più che in tutto il 2010.

Il mercato vietnamita è il principale consumatore di polvere di corno di rinoceronte, ritenuta al di là di qualsiasi logica scientifica, un toccasana rigenerante. La domanda di quel tipo di ‘prodotto’, comunque, riguarda anche altri Paesi asiatici.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008