cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca, politica
Regola la dimensione del carattere: A A

Tra austerità e recessione: domani la Cgil sciopera

Autore: . Data: martedì, 13 novembre 2012Commenti (0)

Per la prima volta uno sciopero parla le tante lingue dell’Europa. Ma in Italia aderisce soltanto la Cgil.

La Confederazione europea dei sindacati (Ces) ha deciso infatti una giornata di mobilitazione contro le politiche di austerità e in generale contro le politiche che sono solo all’insegna della recessione” e il sindacato guidato da Susanna Camusso ha deciso di articolare le iniziative a livello territoriale “in più di cento piazze”, come spiega Vincenzo Scudiere, segretario confederale della Cgil e responsabile organizzativo (intervistato ieri dall’agenzia AdnKronos).

“Abbiamo deciso una giornata di sciopero generale – dice Scudiere – perché in Italia alle politiche di austerità dell’Ue si aggiungono le politiche sbagliate dei tagli imposti dal governo Monti”.

Non sono mancate critiche da Cisl e Uil in merito alla proclamazione di uno sciopero ‘generale’, ma secondo il responsabile organizzativo Cgil “anche in tempo di crisi, ogni tanto, si può fare uno sciopero: un sindacato che sta troppo fermo non è un buon segnale per nessuno”.

Nello specifico, “ogni territorio decide in autonomia l’orario di svolgimento dello sciopero e le modalità di organizzazione della manifestazione”, aggiunge Scudiere, precisando che “tutte le informazioni sono reperibili sul sito della Cgil”.

Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ricorda Scudiere, “sarà a Terni, anche per ribadire la mancanza nel nostro Paese di politiche industriali, e per difendere e valorizzare l’integrità del sito delle acciaierie di Terni, Inoxum – Otukumpu; gli altri segretari confederali della Cgil saranno presenti ad Andria (Fabrizio Solari), a Bologna (Danilo Barbi), Cosenza (lo stesso Scudiere), Napoli (Elena Lattuada), Genova (Serena Sorrentino), Siracusa (Vera Lamonica) e Trento (Nicola Nicolosi).

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008