cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca, in evidenza
Regola la dimensione del carattere: A A

Ancora vittime del carcere

Autore: . Data: lunedì, 5 dicembre 2011Commenti (0)

Tre detenuti sono morti nell’ultima settimana: due erano tossicodipendenti, uno malato psichiatrico. Dall’inizio dell’anno sono 60 i reclusi morti per suicidio e 175 il totale dei decessi in carcere

A Pavia un uomo di 37 anni è svenuto in cella ed una volta trasferito in ospedale è deceduto La vittima era da tempo in cura per problemi psichiatrici ed era stato arrestato per “resistenza a pubblico ufficiale”. Sono in corso indagini per accertare le cause del decesso.

A Trieste un detenuto tossicodipendente di 33 anni è stato trovato senza vita sulla sua branda, probabilmente ucciso da una overdose di antidolorifici. Sono comunque in corso indagini. Il giovane era in carcere per aver ferito il padre, che si era rifiutato di dargli soldi per la droga.

A Cagliari una donna di 42 anni si è impiccata. Tossicodipendente, la signora era stata arrestata assieme al compagno con l’accusa di aver ucciso la madre durante un litigio per questioni di soldi e di droga.

La dignità della persona non può essere ‘sospesa’ nei penitenziari. Sovraffollamento, mancanza di risorse, assenza di programmi efficaci di reinserimento contribuiscono al quotidiano stillicidio di morti nelle carceri italiane. Un segno di infamia che un Paese civile non merita.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008