cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca
Regola la dimensione del carattere: A A

Radio popolare in class action contro Berlusconi

Autore: . Data: lunedì, 21 novembre 2011Commenti (0)

Centinaia di cittadini firmano per intraprendere una azione giudiziaria di risarcimento per le responsabilità del Cavaliere nella crisi economica.

Sono moltissime, secondo quanto riferisce Radio Popolare, le firme già raccolte per sottoscrivere l’azione collettiva che l’emittente e la rivista Valori, in collaborazione con Federconsumatori, hanno lanciato contro l’ex presidente del Consiglio.

Un’iniziativa, spiegano i promotori, “che punta ad identificare in termini giuridicamente fondati le responsabilità  di Silvio Berlusconi nell’aggravio della crisi economica e finanziaria del Paese”.

Nel pomeriggio di ieri, approfittando anche della giornata ecologica, Radio Popolare ha invitato i suoi ascoltatori a riunirsi in bicicletta in tre punti di Milano per dare vita a tre ciclo-cortei che sono poi confluiti in piazza del Cannone.

A ridosso del Castello Sforzesco erano stati allestiti 10 banchetti la raccolta di firme è proseguita fino a sera.

Il direttore di Radio Popolare, Danilo De Biasio, ha detto: “Stiamo riscuotendo un successo che ci ha colto di sorpresa, al di la delle nostre aspettative”.

“Tutti vogliono sottoscrive l’esposto che poi sarà presentato alla Corte dei Conti, per danno erariale contro Berlusconi – ha aggiunto il giornalista -. La gente si è messa in fila ai nostri banchetti per firmare, è un segnale molto interessante”.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008