cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » esteri
Regola la dimensione del carattere: A A

Evasori di tutto il mondo unitevi!

Autore: . Data: lunedì, 28 novembre 2011Commenti (0)

Anche in Gran Bretagna i cittadini ricchi non vogliono pagare le tasse. Il caso del condominio per miliardari di Hyde Park One.

L’indirizzo da solo vale un extra bonus sul valore della casa, come Piazza di Spagna o Roma o Park avenue a New York city.

In questo condominio per super ricchi un superattico è stato venduto a 136 milioni di sterline, più di 158 milioni di euro.

Secondo il quotidiano ‘Observer’, però, questo palazzo ha una sua particolarità. Solo nove proprietari su 60 pagano le tasse comunali, pari a 1.375 sterline all’anno, 1604 euro.

Poi tra gli ‘onesti’ quattro versano metà dell’imposta perchè il loro appartamento è registrato come seconda casa.

Il municipio di Westminster ha tentato di scovare i furbi, ma si è scontrato contro un muro di società registrate in paradisi fiscali. Probabilmente Paesi specializzati in evasione fiscale e riciclaggio e membri del Commonwealth britannico.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008