cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » politica, primo piano
Regola la dimensione del carattere: A A

Puttanaio: la passività degli italiani

Autore: . Data: martedì, 8 febbraio 2011Commenti (0)

Domenica ‘Il Mattino on line’ ha rilanciato una intervista a Fabrizio Corona. Il discusso personaggio sosteneva l’esistenza di una trattativa tra un settimanale e malavita napoletana per l’acquisto delle foto del premier nudo. I commenti dei lettori sono sconcertanti.

Il quotidiano partenopeo, in un breve articolo, ha scritto: “A Napoli sono arrivati emissari di un importante settimanale nazionale per comprare dalla malavita le foto di Berlusconi nudo”. A parlare è Fabrizio Corona, il re dei paparazzi, che in un’intervista al Mattino rivela l’esistenza di una “pista napoletana” per le foto hard di Arcore”.

Corona è certamente una persona difficile da decifrare, ma il giornale del capoluogo campano ha una tradizione e se ha ritenuto di voler pubblicare questa informazione c’è da supporre che abbia un fondamento. Ieri, poi, anche ‘Il Corriere della Sera’ ha ripreso l’argomento in un pezzo dal titolo “Reclutamento delle ragazze, pista napoletana”.

Inoltre, a rompere il fronte ‘negazionista’ del Pdl, è arrivata la parlamentare Alessandra Mussolini. L’eccentrica nipote del Duce a proposito delle feste al Bunga Bunga di Arcore ha detto all’Unità: “Non so. Certo non dico “va tutto bene, non è successo niente, è un meraviglioso momento”. Ci sono situazioni delicate in atto. Le ragazze, è tutto vero, ma…”. Insomma, pur a denti stretti una conferma dal centro destra che ad Arcore non si guardavano solo film d’essai bevendo Coca Cola light. I fatti emersi dall’inchiesta di Milano, quindi, a prescindere dai risvolti penali, sono sempre più preoccupanti perchè indicano comportamenti non consoni allo stile di vita che dovrebbe seguire un presidente del Consiglio.

Ma come i lettori del ‘Mattino’, presumibilmente napoletani, hanno commentato l’articolo del quotidiano?

Giorgio1955 ha scritto: “Dai tanti commenti di persone giustizionaliste e pro magistrati il Suo è l’unico commento RAGIONEVOLE e veritiero…..oggi la maggior parte dei magistrati preferiscono beccare il politico per poi andare in televisione ed anche poi candidarsi (e sappiamo anche con chi) e noi cittadini per avere giustizia dalla magistratura hai voglia di aspettare”.

Chimofafa ha aggiunto: “Ma come si fa a dare ascolto ad un personaggio del genere? (Corona, ndr) Non merita neanche il commento che sto scrivendo. La sua illustre figura si permette di fare ipotesi, di bofonchiare di complotti, di accennare a trame oscure… Ma quanti reati ha sulla coscienza? E questo sarebbe uno a cui dare la parola, uno di cui sentire il parere, un riferimento per le nostre intelligenze alla ricerca della verità?
Ma fateci il piacere!!! Lasciate perdere e, piuttosto, tutti insieme, diamoci una mossa. E voi de IL MATTINO, un po’ di sobrietà. Permettetevi il lusso di criticare questo personaggio, ci fate più bella figura. Siete un riferimento per tanti lettori e non è possibile che diate voce a simili saltimbanchi”.

Pippo63 ha insistito: “I soliti “ignoti”. Se davvero esistono queste foto, un solo giornale nazionale che puo’ avere interesse a quelle foto per pubblicarle (metodo gia’ usato a Bari con la D’Addario)”.

Erik, poi, non ha dubbi: “La camorra ha foto del premier nudo? EcccchiSEneFregaaaaa”.

Aldobrando, infine: “Secondo me tra un po’ faranno una fiction con Berlusconi. E basta mi sono rotto le …….sempre la stessa storia”.

Certo, altri post inviati al quotidiano sono più obiettivi, ma deve preoccupare lo stato di confusione di non pochi cittadini italiani. Il circuito feste-ragazze e la connessione col crimine organizzato per la diffusione di foto scabrose, in una città devastata dalle ingerenze della camorra, dovrebbe almeno indurre qualche cautela nei lettori.

Invece i sostenitori del Cavaliere o chi è ormai lontano dalla politica, sono del tutto disinteressati ai fatti e neppure sembrano interessati alla ‘questione morale’. La sintesi perfetta della situazione si trova sul sito www.silvioberlusconifansclub.org. Davide Giacalone, all’epoca uno delle star di Tangentopoli, ha affermato: “Certo, conosco a memoria l’obiezione dei moralisti senza morale, che sono anche i politicastri senza idee: in nessun Paese del mondo sarebbe possibile vedere al governo chi conduce a quel modo la propria vita privata. Finiscono la frase con l’impressione d’avere detto una grande verità, talmente tale da non potere essere dimostrata. Invece hanno suggellato la propria inutilità: in nessuna democrazia un governante in quel modo colpito e indebolito resta al governo con il consenso degli elettori, perché da nessuna parte c’è un’opposizione di morti viventi, come da noi”.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008