cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca, politica
Regola la dimensione del carattere: A A

Oggi è la ‘Giornata sulla libera scelta”: iniziative in varie città

Autore: . Data: mercoledì, 9 febbraio 2011Commenti (0)

A Roma dibattito con Marino, Rodotà, Garrone, Parisi, Franzoni e Flores d’Arcais. Assemblee anche a Torino, Aosta, Milano, Genova, Bologna, Pisa e Fano.

Il 9 febbraio è la “Giornata nazionale sulla libera scelta”: in tutto il Paese si svolgeranno iniziative e manifestazioni e, in particolare, a Roma si terrà un convegno promosso da MicroMega e intitolato: “Chi decide sul fine vita?”. Parteciperanno, come anticipato, il senatore Ignazio Marino, il giurista Stefano Rodotà, il teologo valdese Daniele Garrone, il fisico Giorgio Parisi, il teologo dom Giovanni Franzoni e il direttore Paolo Flores d’Arcais. L’appuntamento è per oggi alle 18, presso l’Aula Magna della Facoltà valdese (Via Pietro Cossa 40).

Si tratta di “un modo per ricordare – si legge in una nota diffusa dagli organizzatori – la memoria di Eluana Englaro, morta quel giorno, Piergiorgio Welby, Luca Coscioni e dei tanti altri che oltre alla tragedia della condanna a morte per malattia hanno dovuto affrontare anche la violenza di governi che vogliono costringere i malati alla tortura delle sofferenze terminali. Impegno tanto più necessario dopo che il governo ha preso la decisione moralmente mostruosa di istituire proprio il 9 febbraio, con esplicito riferimento alla data della morte di Eluana, la “Giornata Nazionale degli Stati Vegetativi”. La mobilitazione laica e democratica che risponde a questa ennesima ignominia berlusconiana e clericale – si legge ancora – nasce dall’appello che circa un mese fa MicroMega rivolto ad associazioni, intellettuali, artisti, singoli cittadini, che ha raccolto in poco tempo centinaia di adesioni”.

Tra le quali figurano quelle di Fiorella Mannoia, Lella Costa, Giulio Giorello, Piergiorgio Odifreddi, Carlo Flamigni, don Franco Barbero, Margherita Hack, Moni Ovadia, Dacia Maraini, Marcello Cini, Roberta De Monticelli, Adriano Prosperi, Simona Argentieri, Carlo Bernardini, Ascanio Celestini.

Per quanto riguarda gli altri appuntamenti della giornata, a Torino si svolgeranno un dibattito e una fiaccolata organizzati dalla Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni (dettagli qui); ad Aosta un incontro nel tempio valdese (dettagli qui); a Milano un volantinaggio e una fiaccolata in Piazza del Duomo organizzata dai radicali, a Fano lo spettacolo teatrale ‘Antigone’ (dettagli qui); a Bologna un dibattito con Carlo Flamigni e l’onorevole Marco Cappato (dettagli qui); a Genova (dettagli qui) e Pisa (dettagli qui) tavoli informativi.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008