cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca, primo piano
Regola la dimensione del carattere: A A

Berlusconi è fuori controllo

Autore: . Data: martedì, 25 gennaio 2011Commenti (1)

Il premier ha telefonato a Gad Lerner durante la diretta de ‘L’Infedele’ e lanciato offese a tutto campo. Poi fuori di se ha ordinato ad Iva Zanicchi di lasciare lo studio.

Ieri sera, mentre il programma di Gad Lerner si avviava verso i titoli di coda, ha chiamato all’improvviso il presidente del Consiglio.

Il Cavaliere ha esordito con un apparentemente pacato “mi hanno chiamato invitatandomi a a sintonizzarmi sull’Infedele”, ma subito dopo è partito con una raffica di insulti incontrollati.

“Sto vedendo una trasmissione disgustosa, una conduzione spregevole, turpe, ripugnante…” ha scandito Berlusconi, immediatamente interrotto dal conduttore che gli ha detto: “Allora, lei ha già insultato abbastanza”.

Poi è cominciata una bagarre indegna di un Paese civile. Mentre Lerner gli chiedeva “perchè non va dai giudici?”, il Capo del governo in un evidente stato di alterazione crescente ha continuato: “Ho visto una rappresentazione della realtà all’incontrario del vero”. Il giornalista ha ribattuto: “Essendo Lei anche il mio presidente del Consiglio la prego di moderare i termini”, ma il premier proseguiva con: “Io so quello che sto dicendo, lei no!”.

A quel punto è arrivato il vero apice della imbarazzante scenata. Berlusconi ha specificato con tono autoritario: “Avendo offeso al di là del possibile la signora Nicole Minetti, che è invece una splendida persona, intelligente, preparata, seria. Si è laureata col massimo dei voti, 110 e lode, si è pagata gli studi lavorando, è di madrelingua inglese e svolge un importante ed apprezzato lavoro con tutti gli ospiti internazionali della Regione”.

Così Lorenzo Mottola ha raccontato gli anni del liceo di Minetti sul quotidiano ‘Libero’: “Nicole era una tipica adolescente da libro di Moccia. Poco studio, troppe assenze e molti pomeriggi al bar Pascucci a guardare i ragazzini fare le “penne” coi motorini truccati. Già a diciotto anni girava per i corridoi con il suo book fotografico sottobraccio: una serie di scatti decisamente ammiccanti che ancora oggi fanno sbavare gli ex vicini di banco. Le versioni di greco e latino, però, non erano la sua passione. Cosa che all’ultimo anno le è costata la bocciatura”.

In una conversazione telefonica con il direttore del Tg4, Emilio Fede, intercettata dalla polizia sempre Minetti diceva: “Rapporti orali a 300 euro. La notte a 300 euro. Maristelle l’ha dovuta allontanare. Lavorava con uomini che vomitavano in macchina. L’hanno trovata in macchina con droga e un coltello”.

Lo sconto con Lerner è proseguito per ancora qualche manciata di secondi.

Berlusconi: “Le cosiddette signore presenti (in studio, ndr), il presidente del Consiglio…”
Lerner: “Le signore non sono cosidette e lei è un cafone se le chiama cosiddette…”.
Berlusconi: “Non ho avuto mai, mai rapporti diversi dall’amicizia e dal rispetto nei suoi confronti (Minetti, ndr) come nei confronti di tutte le altre sue ospito. Finisco: invito cordialmente l’onorevole Iva Zanicchi ad alzarsi ed a venire via da questo incredibile postribolo televisivo”. Poi la conversazione si è interrotta.

L’incursione televisiva del Cavaliere apre dubbi seri sulla lucidità dell’uomo. Il tono, le argomentazioni, la violenza nei confronti del programma di Lerner ed addirittuta l’invito ad una ospite ad abbandonare lo studio non hanno precedenti non solo in Italia, ma in nessun Paese al mondo. Non si ha notizia di nessun primo ministro che si sia mai comportato in modo analogo.

L’avvenimento di ieri sera sembra descrivere il crollo non solo politico, ma anche psicologico di un uomo ormai travolto da uno scandalo che non riesce a più controllare. Senza che nessuno, nel suo stesso partito sia in grado di fermare una deriva sempre più pericolosa per le stesse istituzioni democratiche.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti (1) »

  • Dario ha detto:

    A quando un intervento del Cavaliere nella casa del “Grande Fratello” per reclutare nuovi volti da mettere al governo ??

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008