cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » tu inviato, vivere
Regola la dimensione del carattere: A A

Roma, la ‘diversità’ al Festival del cinema

Autore: . Data: giovedì, 14 ottobre 2010Commenti (0)

Nel corso della V edizione del Festival Internazionale del Cinema di Roma (leggi qui per i dettagli) verrà approfondita anche una sezione dedicata a ‘Sociale e Ambiente”. All’interno ci sarà spazio per un progetto di comunicazione (‘Un sorriso diverso’) incentrato appunto sul tema della ‘diversità’ (con il sostegno del Segretariato sociale Rai e di Medusa Film) e che vedrà come protagonisti volti noti del cinema e dello spettacolo, come Andrea Roncato, Pamela Prati, Lino Banfi, Giancarlo Magalli, Luigi Cassandra, Barbara Di Palma, Runa Jebreal, Mary Calvi, Paola Tassone, Claudio Trionfera, Carlo Romeo e Stefano Pierpaoli. E i testimonial parleranno anche degli esiti del progetto nelle tre precedenti edizioni del Festival.

La manifestazione, va ricordato, è organizzata dall’Associazione “Università Cerca Lavoro”, con la direzione di produzione di Diego Righini, con l’obiettivo principale di promuovere il lavoro di giovani registi, che con i propri cortometraggi riveleranno tramite le immagini “non il semplice racconto di una diversità, ma l’essenza della diversità (fisica, sessuale, etnica, religiosa, economica, psichica) sapendola soprattutto valorizzare”.

L’obiettivo principale è quello di far sì che la diversità sia vista nei suoi molteplici aspetti positivi lasciando in tutti coloro che vi parteciperanno uno spunto di riflessione oltre che un arricchimento culturale. La finalità è quella di creare una nuova società solidale, dove la macchina da presa diventi il mezzo capace di filmare le coscienze dei giovani e di tutte le persone, portatori sani di cultura, indirizzandole verso un cammino concorde, senza pregiudizi facendo leva sulle nuove generazioni e creando una comunità sensibile, solidale ed integrata.

I cortometraggi verranno giudicati da una giuria di esperti composta da critici cinematografici, attori, registi, produttori, scenografi giornalisti, direttori della fotografia, dipartimento di Cultura e comunicazione del Comune di Roma, Accademia di Belle arti, Fondazione del Cinema di Roma, Scuola di cinema Cinecittà e associazione Roun Table. I premi andranno anche quest’anno alla migliore regia, al migliore attore, migliore attrice e migliore fotografia e inoltre sarà consegnato il premio Inail “Sicurezza sul lavoro”.

Il concorso di cortometraggi, come l’anno scorso, ha come tematica “Il valore della sicurezza sul lavoro”, più che mai attuale alla luce del drammatico numero di infortuni che si verificano ogni anno. Gli obiettivi principali dell’iniziativa sono due: quello di promuovere il lavoro di giovani autori che, con i propri ‘corti’, hanno raccontato non il semplice racconto di una diversità, ma l’essenza della diversità, sapendola soprattutto valorizzare, e quello di far sì che la diversità sia vista nei suoi molteplici aspetti positivi, offrendo al pubblico uno spunto di riflessione, oltre che un arricchimento culturale.

Come a dire che per creare una nuova società più solidale ed integrata, dove la macchina da presa diventi il mezzo capace di filmare le coscienze dei giovani e di tutte le persone, bisogna essere portatori di cultura e di valori, combattendo ogni pregiudizio.

Adele Consolo

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008