cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » vivere
Regola la dimensione del carattere: A A

Paura e riscatto: ‘Preziosa’ e il suo monologo

Autore: . Data: giovedì, 21 ottobre 2010Commenti (0)

Da martedì 9 a domenica 21 novembre andrà in scena, al Teatro Testaccio di Roma, “Preziosa” un monologo firmato da Maria Teresa Venditti per la regia di Isabella Leoni.

Attraverso un flusso di coscienza la protagonista, Preziosa appunto, interpretata da Antonella Civale, accompagnata dalla danza di Maddalena Scardi, ripercorre le tappe fondamentali della propria esistenza segnata da tre tentativi di suicidio.

E il testo affronta, attraverso una cifra espressiva rapida, immediata e coinvolgente, temi che spesso, inconsapevolmente, appartengono al nostro vivere: Preziosa racconta della sindrome d’abbandono, della perdita della migliore amica, delle difficoltà nei rapporti di coppia, dell’esperienza psicoterapeutica, ma soprattutto dell’incapacità di chiedere aiuto.

Pezzo per pezzo, per piccoli tasselli si delinea la figura di Preziosa, in un evolversi del personaggio che lascia intravedere la possibilità “salvifica” di riscatto e di affrancamento dal carattere coattivo delle pulsioni più distruttive.

“Vivi spinta dal desiderio e non dalla paura”, ripete più volte il testo citando una frase della migliore amica di Preziosa, a ricordare appunto che la paura costringe ad abbassare la testa e soccombere, mentre qualche volta basterebbe avere semplicemente il coraggio di chiedere aiuto per essere salvati. Da qui la scoperta per Preziosa del miracolo della vita, del desiderio di leggerezza, il superamento di quei sensi di colpa massacranti e di quel malessere che rende l’individuo agente passivo ed irretito di fronte alle complesse dinamiche dell’esistenza.

Va detto che “Preziosa” è il primo monologo nel quale si cimenta, come autrice, Maria Teresa Venditti. Laureata in Lettere e Filosofia alla Sapienza, è diplomata come sceneggiatrice al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e scrive per il teatro, il cinema e la televisione da undici anni. Ha esordito con la soap ‘Vivere’, ha scritto per ‘CentoVetrine’ e ha vinto il premio qualità del Mibac con una sceneggiatura originale. Ha infine scritto e messo in scena finora quattro commedie teatrali.

La regista Isabella Leoni, diplomata nel 1997 al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma in regia documentaria, lavora in tv dietro la macchina da presa di alcune note fiction (‘La squadra’, ‘Un medico in famiglia’). Ha partecipato al Festival Internazionale Cinema Giovani presentando nel Concorso Spazio Italia il cortometraggio “Sotto l’argine. Parole sospese”  che ha vinto il Sacher d’Oro per la miglior attrice (Patrizia Valente).

Mentre l’attrice Antonella Civale, diplomata presso l’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, si è formata, tra gli altri con Tullio Solenghi, Yves Lebreton, Lucia Poli, Mamadou Dioume, Alessandra Niccolini, Paolo Giuranna. In teatro ha lavorato con Lorenzo Salveti, Giancarlo Sepe, Giovanni Greco, Augusto Zucchi, Ilenia Costanza e molti giovani registi. Ha partecipato a diversi cortometraggi per il cinema, ha interpretato il ruolo di Anna Magnani nel film di prossima uscita “Anna, Teresa e le resistenti”. Insegna dizione e uso della voce presso la scuola Professione Doppiaggio.

Infine, Maddalena Scardi, diplomata all’Accademia Nazionale di Danza e alla Folwang Hochschule di Hessen, ha danzato nelle più famose compagnie internazionali come il Wuppertal Tanz Theater di Pina Bausch. Ha fondato nel 2006 Kreadanza Studio dove insegna e forma giovani talenti della danza.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008