cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » politica
Regola la dimensione del carattere: A A

Salute mentale, scontro sulla “180″

Autore: . Data: mercoledì, 9 giugno 2010Commenti (0)

Oggi e domani due convegni, pro e contro la legge “Basaglia”

“Cosa non serve oggi alla salute mentale”: si intitola così l’incontro che si svolgerà domani a Roma, presso il Senato, in occasione della riedizione del volume “Fuori come va?” di Peppe Dell’Acqua (edito da Feltrinelli).

“L’incontro – spiega Dell’Acqua, responsabile del Dipartimento di salute mentale di Trieste – nasce dalla volontà di tanti di noi di discutere e affrontare con autenticità la questione della salute mentale e di quanto si è fatto e si deve fare per far crescere le possibilità di rimonta, di guarigione e di protagonismo delle persone con l’esperienza del disturbo mentale. Ma nasce anche dal clamore intorno alle proposte di legge presentate da molti parlamentari della maggioranza. Proposte che, nel rimaneggiare nel senso restrittivo le dimensioni di garanzia, libertà e diritto alla cura, pretendono di dire che daranno risposte più adeguate alle famiglie. Noi sappiamo – conclude Dell’Acqua – che il problema non è la legge 180, non lo è mai stato”.

Obiettivo dell’incontro – organizzato da AReSaM, Cgil, UNASam, Forum salute mentale, Legambiente e Fondazione Franca e Franco Basaglia, che vede la partecipazione di esponenti importanti del mondo della salute mentale, come Alberta Basaglia, Gisella Trincas e Giovanna Del Giudice, ma anche di politici come Livia Turco, Ignazio Marino e Massimo D’Alema, anche se non del ministro della Salute Ferruccio Fazio, è quello “di proporre ragionamenti sensati che vedano, come per altro il ministro Fazio ha spesso affermato, le programmazioni regionali, le risorse messe in campo a livello locale, i percorsi di formazione per gli operatori, le opportunità concrete di abitare, di lavorare, di vivere nel contratto sociale per le persone con l’esperienza del disturbo mentale quali punti centrali di ogni attenzione intorno alla salute mentale e alle sue leggi”.

Il ministro sarà invece presente al convegno “Andare oltre la legge 180 nella direzione dei pazienti e delle loro famiglie”, in programma oggi alle 16.30 al Centro Congressi Capranica: in quell’occasione è prevista una presentazione ufficiale della proposta di legge per la riforma dell’assistenza psichiatrica con comunicazioni di Carlo Ciccioli, relatore della nuova legge sulla psichiatria e vicepresidente della Commissione affari sociali della Camera, e Giuseppe Palumbo, Presidente Commissione Affari Sociali della Camera.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008