cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » politica
Regola la dimensione del carattere: A A

L’Aquila, il consiglio comunale si sposta a Roma

Autore: . Data: giovedì, 24 giugno 2010Commenti (0)

Oggi la protesta, davanti al Senato

Chi si trovasse stamattina dalle parti di Palazzo Madama e vedesse una riunione del consiglio comunale non si stupisca. E’ la singolare protesta dei cittadini e di parte dei politici aquilani a oltre 14 mesi dal sisma che ha raso al suolo parte della città.

“Il consiglio comunale – ha annunciato Carlo Benedetti, presidente dell’omonimo organo – è stato convocato in seduta aperta a Roma, per portare nella capitale e nelle massime sedi istituzionali le giuste rivendicazioni dei cittadini aquilani e di quelli del cratere rispetto ai problemi della ricostruzione, dell’istituzione della zona franca, dei finanziamenti e della restituzione delle tasse”.

Intanto solo due giorni fa il sindaco del capoluogo abruzzese ha accompagnato i direttori delle principali testate nazionali in un tour nella zona rossa: la “passeggiata” è stata fatta insieme ai parlamentari abruzzesi, ai consiglieri regionali e a molti semplici cittadini, naturalmente indignati nei confronti di alcuni giornalisti. Tuttavia, da parte dei reporter presenti, non vi è stato alcun riscontro. Nessun tg né giornale ha infatti raccontato il dramma che continuano a vivere i cittadini aquilani.

La protesta di stamane ne segue, di una settimana, un’altra almeno altrettanto forte, quando l’identica formazione istituzionale ha bloccato per diverse ore l’autostrada A24 Roma-L’Aquila, mandando in tilt il traffico della Capitale. Una protesta che, tanto per cambiare, non è stata raccontata in alcun modo dalla Rai: per questo, dopo la riunione del Consiglio Comunale di stamani, alcuni dei comitati cittadini sorti dopo il sisma si daranno appuntamento in viale Mazzini, sede della Tv di Stato, rea di aver oscurato la notizia delle proteste e i disagi che quotidianamente vivono i terremotati. Raccontando, in compenso, che il Governo Berlusconi ha donato case a tutti.

Davide Falcioni

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008