cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca, primo piano
Regola la dimensione del carattere: A A

AAA: Vendesi corpo anche a pezzi

Autore: . Data: mercoledì, 19 maggio 2010Commenti (4)

Due imprenditori, disperati, hanno minacciato di vendere i propri organi. Nessuno li aiuta.

In queste settimane InviatoSpeciale ha raccontato la storia di Giuseppina Virgili e di Mario, due imprenditori colpiti duramente dalla crisi.

Nel commentare la vicenda del collega pugliese la signora Virgili, di Empoli, ha scritto al nostro giornale: “La storia di Mario è la mia e quella di tanti altri. A lui i parenti l’hanno abbandonato io non li ho proprio. Solo chi vive situazioni analoghe alle nostre può capire cosa si prova. Purtroppo devo dire a Mario che mai nessuno lo contatterà, purtroppo. E che non si aspetti nemmeno aiuti dalle istituzioni sono completamente sorde.Non so se a lui avrebbe risposto il suo presidente di Regione, a me no, nonostante le tante email e i tanti appelli, tutti caduti nel vuoto. La cosa che posso dirle vada alla Caritas che gli daranno i pacchi viveri, non soldi, gli italiani vengono ricevuti il martedì ed il giovedì, lo so perchè io ci vado ogni settimana. Poi per il resto non si aspetti nulla da nessuno: può sperare nel buon cuore di sconosciuti che magari gli invieranno qualche soldo, ma ovviamente è un aiuto momentaneo.Ma se ci unissimo tutti noi che ci vendiamo a pezzetti??? Perchè in altro modo non ci ascolteranno mai”.

Mario le ha subito riposto: “Ho ricevuto il commento della signora Giuseppina Virgili e sono convinto che se ci unissimo tutti quelli che realmente venderebbero i propri organi forse qualcuno ci ascolterà. Infine dico che ci sono tante raccolte di soldi per chi ha bisogno, ma neanche una per noi imprenditori. Se vuole, signora Virgili ci possiamo mettere in contatto per realizzare qualcosa”.

Le parole di queste due persone, due cittadini italiani che stanno cercando di proteggere non solo se stessi, ma anche i propri familiari ed i dipendenti, mostrano la drammaticità di una crisi che ha bisogno di trovare risposte serie, non solo slogan e battute demagogiche.

Ma se le ‘litigate’ tra Belen Rodriguez e Fabrizio Corona e le ‘cronache’ su programmi come ‘La Pupa e il Secchione’ riempiono le pagine dei giornali, le richieste di solidarietà e di aiuto di tanti nella stessa condizione di Giuseppina e di Mario rimangono inascoltate. Come quelle di migliaia di cassintegrati e disoccupati lasciati da soli con se stessi.

Un lato oscuro dell’Italia che nessuno ha voglia di guardare.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti (4) »

  • mario ha detto:

    E’ PASSATO QUASI UN MESE DALL’ARTICOLO E NESSUNO SI E’ DEGNATO DI LASCIARE UN COMMENTO (TANTO NON ME NE FREGA NIENTE IO POSSO ANDARE AVANTI)PERO’ SE C’E’ DA AIUTARE LA POPOLAZIONE DI ALTRE NAZIONI SI MUOVONO TUTTI INFATTI RACCOLTI OLTRE UN MIGLIONE DI EURO PER HAITI.
    ALLA FINE RINGRAZIO TUTTI PER LA MANO E NON AUGURO A NESSUNO CIO’CHE MI STA ACCADENDO E PREGO SOLO CHE AI MIEI FIGLI RIESCO A DARGLI OGNI GIORNO QUALCOSA DA MANGIARE……

  • Giuseppina Virgili ha detto:

    Ciao Mario,sono Giuseppina,come ti avevo detto in un commento precedente,non ti spettare niente da nessuno e meno che mai dalle istituzioni.Purtroppo è pensiero comune che imprenditore uguale disonesto …..meschiano i piccoli imprendotiri,che alla fine sono operi di se stessi, con quel 10% di industriali che fanno “giochini economici” e che comunque vadano le cose cadcano sempre in piedi. rinnovo l’invito a metterti in contatto con mechissà che mgari insieme non riusciamo a fare qualcosa???? io sono disponibile e disposta a tutto pur di uscire da questo labirinto.
    Aspetto una tua chiamata.
    Un abbraccio

  • mario ha detto:

    SE E’POSSIBILE AVERE TRAMITE MAIL IL NUM TEL. DELLA SIGNORA GIUSEPPINA VIRGILI. ATTENDO VS NOTIZIE

  • Giuseppina Virgili ha detto:

    Ciao Mario,io non so come rintracciarti.chiedo alla redazione del giornale di dare tutti i miei recapiti al signor mario.
    Comunque la mia email è la seguente:
    giuseppinavirgili@katamail.com
    lascio anche il mio numero di telefono: 3281586521.

    metteteci in contatto per cortesia.
    grazie
    Giuseppina Virgili

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008