cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca
Regola la dimensione del carattere: A A

Taranto: discriminati ambulanti stranieri

Autore: . Data: lunedì, 15 marzo 2010Commenti (0)

Non gli permettono di ottenere i permessi per la vendita.

Ieri mattina ad un gruppo di venditori ambulanti di nazionalità straniera è stato negato il permesso di montare le proprie bancarelle presso il ‘mercatino delle pulci’ al rione Salinella di Taranto.

I commercianti hanno quindi manifestato davanti alla sede del Municipio, sostenendo di essersi recati a consegnare le domande di partecipazione al bando per l’assegnazione dei posti nell’area mercatale e di essere stati respinti perchè non italiani.

Enzo Pilò, dell’associazione ‘Babele’, alla quale i migranti si sono rivolti, ha dichiarato: “Il sindaco Ippazio Stefano ha assicurato un sollecito incontro con i rappresentanti degli immigrati allo scopo di sanare le violazioni dei diritti”.

Poi, però, ha aggiunto: Ci preme però sottolineare i comportamenti razzisti e in palese violazione della legalità da parte delle persone preposte a vigilare sulla correttezza della presentazione delle domande, della verifica dei requisiti e del rispetto della legge, e anche su questo intendiamo aprire un confronto con l’Amministrazione, oltre a sollecitare l’intervento della Magistratura al fine di far emergere le responsabilità individuali di questa situazione e del perseguimento delle stesse in sede legale”.

Il sindaco di Taranto fu eletto grazie ai voti della ‘sinistra radicale’ ed in alternativa ad una candidatura sostenuta da Pd e risulta iscritto a Rifondazione comunista.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008