cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca
Regola la dimensione del carattere: A A

La Cgil contro il nucleare

Autore: . Data: venerdì, 4 dicembre 2009Commenti (0)

Il sindacato crede nello sviluppo dell’economia verde.

centrale-nucleare“La Cgil dice chiaramente no al ritorno al nucleare. È dice no soprattutto all’ipotesi ventilata dal governo di costruire un impianto termonucleare a Montalto di Castro, nella Maremma Viterbese. Una zona già gravata dalla presenza del polo energetico più grande d’Europa, costituito dalle centrali di Pian dè Gangani e di Civitavecchia”.

Lo ha detto ieri a Viterbo il segretario generale della Cigl, Guglielmo Epifani. “Le energie rinnovabili, il solare, il fotovoltaico, l’eolico e altre ancora – ha sostenuto Epifani – sono una grande risorsa per la salvaguardia dell’ambiente, ma anche per creare reddito e occupazione. La green economy è davvero il futuro. E lo è soprattutto per il Viterbese, che ha conservato un patrimonio naturalistico tra i più intatti d’Italia. Per queste ragioni la Cgil sosterrà solo iniziative mirate alla produzione di energie rinnovabili e alternative”.

Epifani ha concluso chiedendo al governo di dotare la Tuscia di infrastrutture ferroviarie e stradali adeguate, anche in vista della costruzione dell’aeroporto a Viterbo. “Il ministro dei trasporti Altero Matteoli – ha concluso – mi ha assicurato che saranno realizzate, ma noi saremo tranquilli solo quando vedremo i cantieri aperti”.

E’ comunque ancora ignota la necessità di costruire un aeroporto a Virterbo, città a soli 85 chilometri da Roma, dotata di ben due strutture aeroportuali.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008