cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca
Regola la dimensione del carattere: A A

Treviso: arretrati in quantità, ci pensano gli studenti

Autore: . Data: mercoledì, 25 novembre 2009Commenti (0)

Le condizioni degli uffici pubblci sono difficili.

burocraziaA scuola il mattino e un pomeriggio la settimana in Tribunale o negli uffici di Questura e Prefettura per dare una mano a smaltire l’arretrato.

È l’esperienza che stanno facendo una trentina di studenti dell’istituto professionale Fabio Besta di Treviso, impegnati fino a gennaio negli stage previsti da un’apposita convenzione fra gli uffici di Questura, Prefettura e Tribunale e la scuola.

I ragazzi, tutti di terza classe, imparano come si sbriga il lavoro d’ufficio, mentre il personale amministrativo usufruisce, almeno per qualche ora alla settimana, di un aiuto per smaltire le pratiche arretrate.

In Prefettura il compito prioritario assegnato agli studenti è quello di far fronte alle crescenti richieste di regolarizzazione dei cittadini extracomunitari, oltre che alle istanze di ricongiungimento familiare e di emersione dal lavoro nero delle badanti.

Anche in Questura i ragazzi collaborano allo smaltimento delle incombenze burocratiche relative agli stranieri, mentre a Palazzo di Giustizia il compito che è stato assegnato agli studenti tappabuchi consiste nell’archiviazione digitale dei documenti cartacei.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008