cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca
Regola la dimensione del carattere: A A

Incidenti su lavoro

Autore: . Data: mercoledì, 17 giugno 2009Commenti (0)

Il senatore Felice Casson, capogruppo Pd in commissione Giustizia, attacca il decreto del governo.

morti-sul-lavoroHa detto l’ex magistrato, oggi parlamentare: “Lo schema di decreto legislativo del governo in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro fa fare pericolosi passi in dietro alla normativa e mette a rischio tanti lavoratori e per questo abbiamo espresso un giudizio molto duro. I continui fatti di cronaca sulle morti bianche dimostrano infatti che bisogna alzare la guardia e non abbassarla come vuole fare il governo”.

Casson ha aggiunto: “Lo schema di decreto modifica profondamente la normativa approvata dal governo Prodi con il Testo Unico e comporta un abbassamento dei livelli di tutela, lo svuotamento di alcune misure e di alcuni istituti essenziali, la deresponsabilizzazione di coloro che devono essere i principali responsabili della sicurezza, la riduzione dei poteri e delle funzioni degli organismi di vigilanza, nonchè lo stravolgimento dell’intero sistema sanzionatorio”.

Per il senatore “è aberrante lo svuotamento, o meglio l’azzeramento, delle responsabilità del datore di lavoro anche in presenza di una sua condotta omissiva. Ciò significa il venir meno per i datori di lavoro del ruolo di garanti della vita e della incolumità fisica dei lavoratori, nonchè dell’obbligo di controllo e del dovere di vigilanza fino a questo momento mai messi in discussione”.

Secondo il capogruppo Pd in commissione si tratta di “una modifica che appare ancora più grave, se si considera che, trattandosi di norma favorevole al reo, potrebbe incidere su processi in corso – come i processi relativi ai tragici fatti della Thyssen e della Eternit – nei quali l’assoluzione del datore di lavoro potrebbe essere invocata solo perchè sussistente la responsabilità anche di altri soggetti”.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008