cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca, politica
Regola la dimensione del carattere: A A

La follia della sinistra

Autore: . Data: lunedì, 11 maggio 2009Commenti (0)

Un esempio della irresponsabilità dell’opposizione viene da Livorno. Per le prossime elezioni ci saranno quattro diversi candidati.

sinistraGuerra a sinistra sotto il cielo politico della città toscana. Alle prossime elezioni amministrative saranno almeno quattro i contendenti alla poltrona di sindaco, presentati da centro sinistra e sinistra.

La frammentazione, è ovvio, favorirà il Pdl, che schiera l’ex radicale Marco Taradash in una città tradizionalmente rossa e dove nel 1921 fu fondato il Pci.

Il Pd si distingue per confusione, perchè al sindaco uscente e ricandidato, Alessandro Cosimi, si oppone il suo predecessore, Gianfranco Lamberti, che ha accusato l’avversario di immobilismo e il partito di pensare solo al potere.

Lamberti ha fondato la lista civica ‘Confronto per Livorno’ con l’intento di conquistare consensi proprio nell’elettorato della sua ex formazione. Poi c’è la lista ‘comunista’ di Rc e Pdci, con Tiziana Bartimmo, che, dopo avere tentato un accordo con il Pd aacnhe contro il parere dei militanti, che tendono più a mantenete la propria ‘identità’ che a battere il centro destra. Ma, non si sa se più o meno ‘puri’, ci sono anche quelli di Sinistra Critica e i Verdi, che sostengono un altro candidato, Marco Cannito, leader della lista civica ‘Città Diversa’, alla quale hanno dichiarato appoggio anche i seguaci di Beppe Grillo.

La corsa finale sarà tra Cosimi, Lamberti e Taradash ed il Pd già pensa al ballottaggio, che sarebbe la prima volta nella storia della città. Livorno potrebbe essere testimonial di una campagna contro l’autolesionismo della sinistra italiana ed anche ritrovarsi un sindaco berlusconiano.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008