cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca
Regola la dimensione del carattere: A A

Englaro: “La legge in discussione è una barbarie”

Autore: . Data: venerdì, 20 febbraio 2009Commenti (0)

Beppino Englaro, il papà di Eluana, aderisce alla manifestazione “Si alla vita, no alla tortura di Stato”, che si terrà a Roma sabato 21 febbraio in piazza Farnese. 
beppino-englaroIl padre di Eluana ha detto: “La legge sul testamento biologico che il Parlamento si appresta ad approvare è una vera e propria barbarie. Una legge assurda e incostituzionale contro la quale è assolutamente necessario che i cittadini facciano sentire la propria voce e scendano in piazza a manifestare”.

Beppino Englaro parteciperà alla manifestazione attraverso un collegamento telefonico, perchè “i cittadini, che hanno le idee molto più chiare dei nostri parlamentari, devono tutelare i propri diritti fondamentali che questa legge mette in discussione preparando il terreno per un vero e proprio Stato etico”.

Se la legge in discussione in Parlamento dovesse essere approvata, Englaro si augura una rapida abrogazione da parte della Corte costituzionale, vista la “manifesta anticostituzionalità di una legge che nega le libertà fondamentali dei cittadini”.

“La decisione sulla propria vita – ha detto Englaro- deve essere affidata a chi la vive, non esiste modo migliore per tutelare la vita stessa”. Secondo il papà di Eluana il Ddl in discussione in Commissione Sanità del Senato nega la possibilità di sospendere alimentazione e idratazione artificiali e questo perchè chi lo ha scritto “non conosce le basi scientifiche, è solo una questione di ignoranza. Dovuta anche alla confusione generata dalla vicenda di mia figlia Eluana, purtroppo”.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008