cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » vivere
Regola la dimensione del carattere: A A

Duplicity e torna Pretty Woman

Autore: . Data: lunedì, 16 febbraio 2009Commenti (0)

Julia Roberts torna sugli schermi in un film nel quale sarà protagonista assoluta a fianco di Clive Owen.
julia_robertsLa pellicola uscirà il 20 marzo negli Stati Uniti e il 27 in Italia, col titolo ‘Duplicity’.  Diretta dal regista di ‘Michael Clayton’, Tony Gilroy, la Roberts è una ex agente della Cia passata a lavorare per un grande compagnia privata. Anche Clive Owen è un ex 007, ma nel suo caso MI6 inglese, ed anche lui è al servizio di una multinazionale. Le due compagnie sono concorrenti e combattono una guerra senza quartiere per accaparrarsi una formula segreta. Ci se ne appropria e la brevetta diventrerò ricchissio, naturalmente. Tra le due spie, in feroce competizione tra loro, nasce però una storia d’amore. Così tutti i loro schemi rischiano di saltare e il problema principale per entrambi diventa la fiducia.

La Roberts, dopo otto anni di ruoli defilati o da comprimaria e dopo aver dato la voce a un ragno e a una formica in due diversi film per ragazzi, torna ad un ruolo importante come ai tempi di Erin Brockovich, Notting Hill e Pretty Woman. Dal 2001, l’anno di Perfetti innamorati, l’attrice aveva cominciato a defilarsi, senza uscire di scena, ma limitandosi a partecipazioni in film corali come Mona Lisa Smile, Closer, Ocean’s Eleven e Ocean’s Twelve.

Nel 2007 ha avuto una parte importante nella ‘Guerra di Charlie Wilson’, ma ha dovuto dividere la scena con Tom Hanks, Amy Adams e Philip Seymour Hoffman. Il ruolo in Duplicity sembrerebbe scritto per lei: un personaggio scaltro, ambiguo, determinato, calcolatore e allo stesso tempo vulnerabile, il cliche titpico della straordinaria attrice americana.

La Roberts potrebbe tornare agli incassi miliardari di sempre, perchè anche a 41 anni, non ha ancora nessuna vera erede in nei ruoli di commedia.  L’attrice in questi ultimi anni lei si è rifugiata nel suo ranch in New Mexico con il marito, Danny Moder, un operatore di ripresa e i tre figli.

Mentre Gilroy sta ultimando il montaggio, la Universal ha già cominciato la distribuzione del trailer ed una gigantesca campagna promozionale è in partenza.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008