cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » esteri
Regola la dimensione del carattere: A A

I greci bloccano armi Usa per Israele

Autore: . Data: mercoledì, 14 gennaio 2009Commenti (0)

Il Pentagono ha confermato che un carico di munizioni americane destinate a Israele è stato bloccato dalle autorità di Atene in un porto greco.

armiDopo la decisione del governo ellenico gli Stati Uniti stanno cercando ”mezzi alternativi” per far pervenire le munizioni al Paese impegnato nell’invasione della Strscia di Gaza.

Alcuni media greci avevano riportato la notizia che un carico di munizioni americane, destinato alle forze armate di Tel Aviv era stato bloccato in un porto greco per ragioni di sicurezza.

A seguito della diffusione dell’informazione, Geoff Morrell, portavoce del Pentagono, ha confermato la notizia in questi termini: ”Credo che il governo greco abbia qualche problema con lo scarico di alcune navi. Per questo noi stiamo cercando mezzi alternativi per fare arrivare l’intero carico alla destinazione finale in Israele. Non so dire se (i greci, ndr) abbiano un problema di sicurezza o un problema politico o qualche altro tipo di problema.

Ma, qualunque sia la ragione, sono state sollevate obiezioni e così dovremo trovare mezzi alternativi per fare arrivare queste munizioni in Israele”.

Morrell ha precisato che le munizioni in questione riguardano un rifornimento ”di routine” e prima che avesse inizio l’attuale guerra a Gaza. Quello che conta è crederci.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008