cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » esteri, tu inviato
Regola la dimensione del carattere: A A

Ultimi Uomini

Autore: . Data: martedì, 14 ottobre 2008Commenti (0)


In un’epoca in cui gli esploratori possono utilizzare i telefoni cellulari per chiamare dalle vette dell’Himalaya, l’Irian Jaya e la Papua Nuova Guinea sono rimasti gli unici luoghi immuni alla “civilizzazione”, dove ci sono ancora popolazioni sconosciute, molte delle quali in via di estinzione. La mostra ci conduce alla scoperta delle ultime enclave preistoriche con un’indagine unica sulla loro vita quotidiana e sulle sfide che devono affrontare, in luoghi in cui il tempo e la natura sono quelli degli albori dell’umanità.

La Nuova Guinea è la patria indiscussa degli ultimi uomini della Terra. Qui sopravvive ancora qualcosa dell’uomo originario, colui che non ha ancora varcato il confine ideale tra il necessario e il superfluo, dovendo quotidianamente adoperarsi per risolvere i problemi relativi al cibo e alla sopravvivenza.

Un territorio ostile e senza collegamenti, lontano dai predatori occidentali, apparentemente privo di ricchezze e con una sinistra fama di antropofagia e di taglio di teste, ha protetto gli abitanti di questo Eden. Solamente qui, mentre gli esploratori di oggi vengono redarguiti dai Gps quando escono dalla rotta prestabilita, è ancora possibile trovare qualcuno a cui chiedere che sapore avesse la carne umana. E solamente qui è possibile incontrare uomini completamente concentrati su loro stessi, consapevoli soltanto della parte di mondo che il loro sguardo riesce ad abbracciare.

Questa meravigliosa e anacronistica visione del mondo non li salverà tuttavia dagli osceni progetti che irresponsabili “portatori sani” di turismo stanno architettando a loro insaputa. Prima che tutto questo accada, Iago Corazza e Greta Ropa hanno parlato con questi uomini, conosciuto le loro storie, li hanno fotografati, hanno imparato le loro abitudini mentre li guardavano vivere.

Non hanno certo conosciuto i primi, perchè sono trascorsi anni, anche se non molti, dall’arrivo dei missionari che li avevano inizialmente avvicinati. Ma hanno conosciuto gli ultimi. Raccontando le storie degli Ultimi Uomini sulla Terra forse potremo ottenere per loro un riscatto e per noi qualcosa di simile a un perdono.


Ultimi Uomini
Mostra in esterno
10 ottobre – 7 novembre 2008
White Star Adventure
Piazza Meda angolo Piazza Belgioioso
Milano
02 89051500

info@wsadventure.it
www.wsadventure.it

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008