cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » esteri
Regola la dimensione del carattere: A A

Cesvi per Haiti

Autore: . Data: venerdì, 5 settembre 2008Commenti (0)

In attesa del quarto uragano dopo 136 morti

È salito ad almeno 136 morti il bilancio del passaggio dell’uragano Hanna su Haiti, avvenuto nei giorni scorsi dopo che l’isola, nelle scorse settimane, era già stata travolta dall’uragano Gustav e dalla tempesta tropicale Fay.
Ora la popolazione aspetta con terrore l’arrivo di Ike, il quarto urgano previsto nella notte tra sabato 6 e domenica 7 settembre.

Nel Paese più povero del continente americano la situazione appare ancora disastrosa, con città allagate e migliaia di persone assediate da acqua e fango.

German Agro Action, Ong tedesca partner del Cesvi nel network europeo Alliance2015, ha stanziato 100 mila euro per affrontare la prima emergenza. «I progetti riguardano sia il Nord sia il Sud del Paese» spiega Michael Kühn, coordinatore di German Agro Action. «Violente piogge hanno allagato intere città e villaggi e almeno 12 mila haitiani nel Nord sono stati colpiti da questa tragedia».

Nel Nord le tempeste hanno provocato decine di morti, mentre innumerevoli case ed edifici pubblici sono stati sommersi. Distrutti i campi coltivati e i futuri raccolti di banane e fagioli. Gli accessi alle strade sono bloccati. Molti sono rimasti senza casa.
Proprio nel Nord, nell’area del fiume Ennery, a circa due ore da Cap Haitien, la seconda città più grande di Haiti, Cesvi vuole offrire il proprio sostegno all’intervento di German Agro Action. «Stiamo faticando a raccogliere informazioni sulla situazione – spiega Michael Kühn – ma i dati che abbiamo suggeriscono il peggio».

L’intervento di emergenza consiste nell’allestimento di rifugi temporanei e nella distribuzione di cibo e acqua potabile.

Per sostenere il supporto di Cesvi alla popolazione haitiana è possibile donare sul sito www.donazioni.cesvi.org, al numero verde 800.036.036, oppure tramite c/c bancario n. 1000 presso Ubi Banca Popolare di Bergamo (codice IBAN: IT 14 T054 2811 1010 0000 0001 000) intestato a Cesvi Emergenza, causale “Emergenza uragani ad Haiti”

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008