cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca
Regola la dimensione del carattere: A A

Informazioni ‘maneggiate’

Autore: . Data: sabato, 30 agosto 2008Commenti (0)

La campagna di una parte rilevante dei grandi mezzi di informazione italiani per indurre timore e paura continua. Oggi ‘Corriere della Sera’ e ‘la Repubblica’ online hanno diffuso dati sul consumo di alcol o droga tra gli automobilisti di Verona. Erano ‘maneggiati’. Perchè?

Il Corriere della Sera online: “Il dato fa cadere le braccia. Il 45% delle 31 persone controllate durante la notte nel veronese è risultato positivo ai controlli anti-alcol e droga. Insomma quasi un guidatore su due non viaggiava in condizioni di sicurezza, mettendo a repentaglio la propria vita e quella degli altri. Dai controlli effettuati nel centro del Dipartimento delle Dipendenze di Verona e in quello mobile di Peschiera del Garda risulta inoltre che il 70% dei «positivi» aveva assunto alcol prima di mettersi alla guida e un 30% droga o sostanze stupefacenti e alcol insieme”.

La Repubblica online: “Per combattere la guerra contro gli automobilisti “drogati” o ubriachi, è partita la campagna antidroga al volante. Ai primi test sugli automobilisti, quasi il 45% è risultato positivo. Su ottanta controlli ai posti di blocco istituiti questa notte a Verona e Peschera del Garda, trentasette sono stati i casi di positività. Il 70% aveva assunto alcol prima di mettersi al volante; un 30% droga, in modo particolare cocaina, o droga e alcol insieme”.

Le notizie inventate o gonfiate. A ruota molti giornali e radiogiornali hanno diffuso un dato in base al quale il 45 per cento delle persone fermate in controlli anti alcol e droga, nel veronese, sarebbe stata sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Si tratta di una di quelle notizie che in gergo giornalistico si chiamano ‘bufale’.

Perchè?  Dall’agenzia Agi apprendiamo che nel veronese, durante la notte, sono state controllate 576 auto ed identificate 664 persone.

Tra loro solo ottanta cittadini sono stati sottoposti a test per consumo di alcol o droga perchè ritenuti sospetti.

Tra i controllati, solo 80 su 664, il 45 per cento circa è risultato positivo. Se l’aritmetica non è un’opinione, 584 persone non sono state ritenute dalla polizia drogate, ubriache o entrambe le cose e lasciate andare. E sulle ottanta considerate in condizioni dubbie il 55 per cento era in perfette condizioni.

Per la precisione, infine, solo il 20,4 per cento aveva assunto droga e non alcol.  Ricordiamolo il 44 per cento di 80 persone su 664.

Uno degli automobilisti ai quali è stata ritirata la patente ha detto all’Ansa: “Ho bevuto solo una birra e un limoncello a cena con mia moglie in un ristorante ed ora mi ritrovo qui”.

Esilarante, infine, il dato sul 70 per cento (sempre del 45 su sole ottanta persone) di automobilisti che avrebbero “assunto alcol prima di mettersi al volante”. E’ noto infatti l’uso di mettersi alla guida sobri e bere cammin facendo, allegramente.

La domanda viene spontanea. Qual’è l’interesse dei grandi mezzi di informazione a diffondere notizie allarmistiche? Abbiamo risposte, ma preferiamo lasciare al lettore la libertà di eprimere le proprie senza ingerenze.

Infine, sempre l’Ansa, informa che “I primi risultati dei controlli sono in linea con il trend riscontrato l’anno precedente nel Veronese, quando un 47,5% delle persone fermate risultò positivo”.

Mai guidare dopo aver bevuto alcol, naturalmente.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008