cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca, primo piano
Regola la dimensione del carattere: A A

InviatoSpeciale torna a settembre

Autore: . Data: mercoledì, 1 agosto 2012Commenti (2)

Il Belpaese sull’orlo del collasso, ma soprattutto i nostri affezionati lettori, faranno a meno di noi per un mese: chiudiamo per ferie, in attesa di un autunno che si prospetta drammatico per milioni di cittadini.

Non è facile tentare di coniugare obiettività e incisività, non è facile cercare di rendere l’idea di un Paese che, il più delle volte, sembra aver perso anche la speranza.

Infatti, per chi fa il giornalista in un progetto come InviatoSpeciale, non si tratta semplicemente di denunciare o di raccontare alcuni tratti della realtà (operazione impegnativa ma non complicatissima, se affrontata con passione e mestiere) bensì di rinvigorire il desiderio alla ‘partecipazione’, per non subire passivamente l’annientamento delle coscienze di pari passo con la drastica diminuzione del reddito e delle opportunità di lavoro.

L’Italia, ahinoi, si conferma per ora come luogo di spettatori, critici e passivi allo stesso tempo – lo abbiamo scritto più volte – perciò ci ostiniamo a proporre un modello di giornalismo partecipativo, attento al cambiamento e preoccupato dalla tragica assenza di futuro per milioni di persone.

Alla crisi economica si accompagna un livello di degrado civile e morale impressionante, mentre la credibilità della politica è ai minimi storici cosicché, puntualmente, si affaccia sulla scena il ‘caudillo’ di turno a coprire lo spaventuoso deficit di democrazia reale.

Torniamo a settembre. Con rinnovata energia e con l’imperativo di raccontare la vita di uomini e donne in carne ed ossa: le speranze così come le preoccupazioni che assillano la quotidianità. Augurandoci sempre che le istanze di partecipazione non rimangano deluse e che si possa immaginare insieme un futuro diverso, con qualche opportunità in più per le nuove generazioni, attualmente condannate a precarietà e disillusione.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti (2) »

  • Annamaria Rossi Bufo ha detto:

    Passo ogni giorno per cercare i vostri articoli. Quando tornate?

  • davide falcioni ha detto:

    Tornate presto. Ce n’è bisogno.

Lascia un commento

Usa il modulo sottostante per commentare. Se sei già registrato, effettua il log-in. Puoi anche abbonarti ai commenti di questo articolo via RSS.

Tag HTML consentiti:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008