cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » cronaca, esteri
Regola la dimensione del carattere: A A

Il gossip rende insoddisfatti

Autore: . Data: giovedì, 24 giugno 2010Commenti (0)

Secondo uno studio della Washington University di St. Louis

“Dimmi di cosa parli e ti dirò quanto sei felice”: è il succo di un recente studio condotto presso la Washington University di St. Louis che mette in relazione gli argomenti delle conversazioni con il grado di felicità delle persone.

Secondo Simine Vazire, responsabile della ricerca, limitare i propri discorsi al gossip e ad argomenti superficiali rende le persone profondamente insoddisfatte, al contrario dei temi più impegnati e profondi.

I ricercatori hanno registrato per 4 giorni le chiacchierate di 79 studenti del college e hanno messo in relazione i temi delle conversazioni con i livelli di felicità degli individui. I più soddisfatti sono risultati i giovani che più spesso discutevano di argomenti importanti e profondi. Non solo, dallo studio è emerso che la felicità, almeno tra i giovani studenti, è anche inversamente proporzionale al tempo che questi passano da soli.

Vazire è arrivata a due conclusioni apparentemente in contrasto tra loro: da una parte sembra che aprirsi agli altri parlando di temi importanti dia una maggior felicità. Ma potrebbe anche essere vero il contrario: le persone felici sono più propense a conversare con gli altri di argomenti profondi.

Insomma, sull’argomento, il dibattito scientifico è ancora aperto. Anche perché un campione di 79 studenti non è così rappresentativo da permettere delle conclusioni definitive.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Lascia un commento

Usa il modulo sottostante per commentare. Se sei già registrato, effettua il log-in. Puoi anche abbonarti ai commenti di questo articolo via RSS.

Tag HTML consentiti:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008