cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » politica
Regola la dimensione del carattere: A A

Deficit italiano alle stelle

Autore: . Data: venerdì, 23 aprile 2010Commenti (0)

L’Eurostat: è il dato più elevato dell’Ue

Il deficit dell’Italia nel 2009 si è attestato al 5,3%: lo ha autorevolmente confermato l’Eurostat, l’ufficio europeo di statistica, convalidando il dato inserito dal governo nel programma di stabilità aggiornato inviato a Bruxelles all’inizio dell’anno. L’Eurostat ha notificato ieri i dati del 2009 inviati dai 27 Paesi della Ue all’inizio dell’anno. Dati che confermano quanto duramente le finanze pubbliche dei Paesi europei siano state colpite dalla recessione.

Sul fronte del debito pubblico italiano inoltre, l’ufficio indica il 115,8%, mentre il programma di stabilità prevede un tetto del 115,1%. Quello italiano, tra l’altro, è stato anche nel 2009 il debito più elevato nell’Ue, seguito da quello della Grecia (115,1%).

In totale sono stati dodici gli Stati con un debito pubblico che ha sforato la soglia del 60% del Pil, tra cui la Francia (77,6%), la Germania (73,2%) e il Regno Unito (68,1%). Tornando al deficit, nel 2009 i più elevati si sono registrati in Irlanda (-14,3%), Grecia (-13,6%), Regno Unito (-11,5%), Spagna (-11,2%) e Portogallo (-7,1%). Disavanzo piu’ elevato dell’Italia anche in Francia (-7,5%).

Il deficit complessivo nella zona euro nel 2009 è dunque esploso al 6,3% (6,8% nell’intera Ue) dal 2% del 2008. Il debito pubblico, invece, è schizzato fino al 78,7% (73,6% per l’Ue-27) dal 69,4% dell’anno precedente. La bilancia dei pagamenti della Ue ha fatto registrare nel quarto trimestre del 2009 un deficit di 9,2 miliardi di euro.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Lascia un commento

Usa il modulo sottostante per commentare. Se sei già registrato, effettua il log-in. Puoi anche abbonarti ai commenti di questo articolo via RSS.

Tag HTML consentiti:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008