cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » vivere
Regola la dimensione del carattere: A A

Attenzione ai piercing fai da te

Autore: . Data: martedì, 2 marzo 2010Commenti (1)

Allarme in Piemonte: una studentessa ‘operata’ nel bagno della scuola.

La ‘moda’ del piercing è ormai diffusissima, ma spesso tracura le più elementari precuzioni e norme igieniche.

I carabinieri di Torino hanno scoperto ‘operatori’ che svolgevano la loro ‘attività’ nei bagni e nei pressi dell’istituto ‘Romero’ di Rivoli.

“La normativa vigente – ha spiegato Maria Rosa Mancini, capitano medico dell’Arma – prevede che esistano associazioni riconosciute a livello nazionale, con certificazione rilasciate dall’Asl territoriale, che dice che il laboratorio è a norma. I tatuatori devono utilizzare materiale sterile monouso, poichè negli altri casi, come quello in questione, il rischio è di contrarre infezioni molto gravi quali epatite, tetano, Aids, batteri, senza contare le eventuali allergie del soggetto. Il tutto può portare coloro che si sottopongono a tali interventi senza precauzioni anche alla morte”.

Il caso della studentessa torinese non è affatto isolato ed è stato scoperto dopo che la madre aveva presentato un esposto. “Le abbiamo consigliato di ripetere l’esame del sangue tra un mese per scongiurare l’eventuale comparsa di epatite”, ha spegato Mancini.

Tatuaggi e piercing possono piacere, ma non possono diventare per mancanza di precausioni mezzi di trasmissioni per gravi malattie come tra l’altro l’Hiv.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti (1) »

  • Capra nera ha detto:

    Stronzo sembri una capra con la zip sul culo

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008