cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » vivere
Regola la dimensione del carattere: A A

Al cinema arriva un ‘chihuahua’ milionario

Autore: . Data: venerdì, 16 gennaio 2009Commenti (0)

Mette solo ‘Chanel n.5′, ha un collier di diamanti al collo, e indossa solo abitini in cachemire: ma non sa che un’avventura pericolosa in Messico le cambierà la vita per sempre.

beverly_hills_chihuahua02Si chiama Chloe ed è la viziata cagnetta che, protagonista al cinema di ‘Beverly Hills Chihuahua’, ha sbancato il botteghino americano con 100 milioni di dollari d’incasso. Distribuito da Disney, il film arriva oggi nelle sale italiane e sarà una gioia per gli amanti dei cani chihuahua e non solo: più di 200 interpreti canini internazionali, addestrati, veterani di Hollywood o trovati nei rifugi di Los Angeles e Messico sono il traino irresistibile di questa commedia che vede nel cast di umani Jamie Lee Curtis, la bella Piper Perabo, Manolo Cardona, Yosè Maria Yztip.

L’inizio è tragicomico con la povera cagnetta di Beverly Hills agghindata come la sua celebre omologa di Paris Hilton: stivali canini firmati, peli cotonati freschi di coiffeur, sdraiata in piscina a rilassarsi con l’aperitivo sulla zampa e la padrona Viv (la Curtis) a sdolcinarle carinerie nell’orecchio. Il tutto davanti al povero Papi, chihuahua dimesso, inutilmente pazzo di lei.

Poi l’avventura in Messico: Chloe si perde, viene inserita nel giro dei combattimenti clandestini per essere derisa dal pubblico quando dovrà sfidare il cattivissimo alano Diablo, poi la fuga dal lager con tutti i bastardini grazie al coraggio del dolce pastore tedesco Delgado (voce originale di Andy Garcia) ex cane-poliziotto. Nel deserto del Messico, inseguita da Diablo e dal suo padrone che vuole i diamanti del collier e chiedere il riscatto, Chloe trova le sue origini, nobili e azteche con il cagnolino Montezuma e tutti i chihuahua che al grido di ‘No mas’, non più, si sono ribellati ad acconciature, cachemire e nomignoli improbabili come Fuffi e simili.

Il lieto fine è assicurato, con tanto di love story tra Papi e Chloe. Diretto da Raja Gosnell (Scooby Doo) e con voci originali celebri (Chloe è Drew Barrymore, Delgado Andy Garcia, Papi George Lopez), nella versione italiana vede Luca Argentero e Myriam Catania, doppiatori rispettivamente di Manolo Cardona e Piper Perabo. Il film ironizza sulla moda americana del guardaroba per cani e, perlomeno in America, ha fatto da apripista a tutto un filone cinematografico canino. In Italia invece bisognerà aspettare il 3 aprile per Io & Marley (Fox) di David Frankel, attuale hit del box office Usa, che vede protagonisti Jennifer Aniston e Owen Wilson alle prese con un cucciolo di labrador.





Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Lascia un commento

Usa il modulo sottostante per commentare. Se sei già registrato, effettua il log-in. Puoi anche abbonarti ai commenti di questo articolo via RSS.

Tag HTML consentiti:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008