cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » vivere
Regola la dimensione del carattere: A A

Nocciole in cucina

Autore: . Data: mercoledì, 17 dicembre 2008Commenti (0)

I dolci per Natale

Leggo nel sito della Regione Piemonte: la pianta del nocciolo ha origini nel continente Euro-Asiatico ed è uno dei vegetali più antichi, risale all’Era Terziaria e cresce spontaneamente un po’ ovunque, soprattutto nei boschi di Latifoglie, in unione al Castagno ed al Faggio.

La varietà di nocciola più conosciuta è prodotta in Piemonte. Si tratta della Tonda Gentile delle Langhe, la cui produzione è concentrata nelle province di Cuneo, Asti e Alessandria, in un area compresa tra le colline delle Langhe, del Roero e del Monferrato.
E straordinari sono i dolci preparati con questo prezioso frutto.

Eccovi due ricette:

Baci di dama
100 grammi di nocciole
100 grammi di zucchero
150 grammi di farina
100 grammi di burro ammorbidito
un tuorlo d’uovo
una tavoletta di cioccolato fondente

Tostare le nocciole e privarle della pellicina, quindi tritarle finemente nel mixer. Mescolarle agli altri ingredienti , impastando il tutto accuratamente. Quindi fare delle palline che andranno adagiate sulla placca unta del forno.. Cuocere in forno preriscaldato a 170° per 20 minuti circa.

La cottura richiede molta attenzione. I baci di dama non coloriscono e si induriscono raffreddando.
Una volta freddi vanno uniti con cioccolato fondente fuso o con una crema preparata con burro ammollato, cacao amaro e un cucchiaino di rhum o cognac
(da ‘Pan e nus mangé da spus’)

Altra ricetta che riscuote universale successo è quella della torta di nocciole. Quella che vi propongo è senza farina. Lo preciso perché si potrebbe pensare che ho dimenticato un ingrediente!

Torta di nocciole

300 grammi di nocciole
300 grammi di zucchero
200 grammi di burro fuso
200 grammi di cacao amaro
6 uova. Chiare a neve

Tostare le nocciole e tritarle nel mixer. Unirle agli altri ingredienti aggiungendo per ultime, le chiare a neve e mescolando delicatamente dal basso in alto perché non si smontino. Cuocere in forno preriscaldato a 160° per un’oretta.

E’ un dolce molto consistente da consumare con parsimonia, per cui, quando la torta si è raffreddata, è preferibile dividerla in quadretti. Per questo è meglio usare una teglia rettangolare.

Elisabetta Farinetti

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008