cronaca

I fatti senza distorsioni, opinioni o interpretazioni. Spesso la realtà è differente da come viene raccontata dai media.

esteri

Il mondo è un illustre sconosciuto e il Sud del pianeta è quasi del tutto ignorato. E molte cose sono diverse da come appaiono.

politica

In Italia ormai il Palazzo e la società civile sono pianeti separati. Si deve cercare di restituire ai cittadini trasparenza.

tu inviato

Gli articoli scritti dai cittadini e pubblicati dal nostro giornale. La libera informazione è libertà di espressione.

vivere

Diritti civili, convivenza pacifica, cultura, arte, spettacolo, salute, ambiente, sport, tecnologie, cucina: sono il cuore del millennio.

Home » esteri
Regola la dimensione del carattere: A A

Egitto, proposta rapitori

Autore: . Data: lunedì, 29 settembre 2008Commenti (0)

“Liberazione 5 donne, dietro riscatto”

I rapitori avrebbero proposto la liberazione di cinque donne, tra i 19 turisti sequestrati il 19 settembre scorso nel deserto egiziano – fra cui cinque turisti piemontesi -, una volta entrati in possesso della somma richiesta per il riscatto (che oscillerebbe tra due e 15 milioni di dollari).

E’ quanto afferma oggi in un articolo il quotidiano egiziano indipendente Al Masr al Youm, senza citare le fonti. I sequestratori, aggiunge il quotidiano, avrebbero anche detto di voler eventualmente continuare a tenere con sé gli altri ostaggi fino a quando non riescono ad allontanarsi dal’area in cui si trovano, che per ora non è stata ancora ben definita dalle autorità di Egitto, Libia e Sudan. Nessun dettaglio viene fornito su quando e a chi sarebbe stata rivolta questa proposta, ma è possibile che ne siano al corrente i mediatori tedeschi che avrebbero sempre mantenuto – a quanto risulta – contatti telefonici con i rapitori, prima dal Cairo e poi da Khartoum.

il ministro degli Esteri Franco Frattini, intanto, ha smentito, la notizia diffusa ieri di una operazione armata da parte delle forze sudanesi per liberare gli ostaggi: “Non ci sarebbe stato alcun blitz, ma una sparatoria dovuta ad un posto di blocco non rispettato finita con l’uccisione di sei rapitori”.

Stampa articolo (o crea PDF)
Fai una donazione a InviatoSpeciale
Condividi o invia per e-mail


Informativa

Commenti disabilitati.

InviatoSpeciale è un quotidiano on line di Informazione, Politica e Cultura, pubblicato dall'Associazione Onlus The GlobalvillageVoice,
registrato al Tribunale di Bari, numero 1273, del 24 aprile 2008